Stampa

29/07/2012 - 5^ Edizione della Strachiesina.......Un percorso micidiale

Gruppo Podistico Parco Alpi ApuaneL'angolo del Podista
Non lasciatevi fuorviare dal titolo, l' aggettivo , forte non riguarda la pericolosità del tracciato tutto pianeggiante, ma dal suo dipanarsi lungo l' argine del fiume Pescia dove a detta dei più non troveremo un se pur minimo tratto di ombra e tenendo conto che siamo in piena calura estiva non è certo incoraggiante. La corsa di cui vi sto parlando è la Strachiesina, giunta alla sua 5^ edizione, organizzata dal gruppo sportivo del Massa e Cozzile, col patrocinio del comune ospitante e del consorzio padule di Fucecchio, l'intero ricavato della manifestazione sarà devoluto alla fondazione Annalise Galligani Onlus.
Oggi per noi prima partecipazione,per cui tutto il preambolo di cui sopra lo dobbiamo al sentito dire e dai vari contatti che la Caterina detiene su facebook. La gara prende il via da Chiesina Uzzanese, amena frazione del comune di Pistoia, conosciuta ai più per un noto locale da ballo che andava per la maggiore negli anni 80/90. Avendo sabato sera fatto il turno notturno,non passo neanche dal letto e i rimando di gettarmi tra le braccia di Morfeo non appena terminata la gara, ragione questa che ci fa giungere in loco molto presto con ancora gli organizzatori intenti nei preparativi, la prima persona che vediamo è quella del BELLETTI Fabio sempre trasognante, poi altri volti Amici,un Loris Neri che non vedevo da molto tempo, molti del antraccoli, del Porcari, del gruppo organizzante, molti dei quali oggi lasceranno le scarpe appese al chiodo e saranno al nostro servizio, tra questi l' Amico Fabio Niccoli, una sorta di Landucci, essendo anche egli un cronista podista fortunatamente per lui senza macchina fotografica. Oggi sono presenti circa 500 persone, tra competitivi e non,per i nostri colori sei le presenze totali, oltre il già citato BELLETTI, POLITANO,GABBRIELLI Franco, stranamente sembra che il sole non riesca a bucare quel velo di nubi che ci impedisce di vedere l' azzurro del cielo, e forse questo è un bene a detta dei più ed io concordo, l' aria comunque è già asfissiante e il caldo opprimente, si avvicina l' ora della partenza fissata per le ore nove, i giudici ci chiamano per la punzonatura, al suo termine un colpo di pistola ci dà il via, quasi inaspettato, senza una sorta di comandi, ma probabilmente questi se vi sono stati sono coperti dal vociare dei presenti che ne impedisce la percezione, nel frattempo anche il sole ha bucato il velo di nubi che ce lo nascondeva, cosicché può direttamente inondarci coi suoi salubri raggi. Come anticipato percorso pianeggiante che si svolge lungo gli argini della Pescia morta, ben curati e privi di asperità, neanche un Km e vediamo l' amico Fabio fermo per un infortunio che lo costringerà ad abbandonare la competizione,davanti a noi un lungo serpentone dagli svariati colori si perde a vista d' occhio, dietro altrettanto, cosicché la sua testa si incrocia con la sua coda, a noi non rimane che guardare i primi sull' argine opposto involarsi verso l' arrivo. Il caldo comincia ad essere veramente asfissiante ed a poco servono i molti punti di ristoro posti sul percorso e l' ausilio di un volenteroso armato di sistola per una sorta di doccia volante, macino i Km come un automa, non ho velleità di classifica, troppi i miei concorrenti diretti e poi il caldo acuisce a dismisura la mia sensazione di sonno, tutte queste ragioni mi inducono a stare insieme alla Caterina. I Km si susseguono senza tregua, man mano che si avanza l' arrivo si avvicina, oramai ci siamo , poco prima di rimetterci sulla stra asfaltata per l' ultimo Km troviamo un centinaio di metri di tratto ombreggiato, un oasi nel deserto che invoglierebbe a fermarsi, ma oramai è fatta, chiamiamo a raccolta le energie residue ed aumentiamo un poco l' andatura per lasciarci alle spalle anche questa gara. Tagliamo il traguardo poco oltre i 58 Minuti, esausti ma contenti ancora una volta per avercela fatta, un ringraziamento al cielo e via di volata al ristoro, questo si una vera oasi cui dissetarsi ed eventualmente cibarsi, qui troviamo di tutto, dai freschi ghiaccioli, al cocomero, acqua, tè riso e pasta asciutta, integratori il tutto condito dalla cordialità degli organizzatori. Un poco arruffate le premiazioni,non troppo celeri, che vedono vincitore il marocchino Said Er Mili, dal prossimo anno veterano (Uisp Pistoia) che ha coperto i 12 chilometri in 43'44” ,2° Filippo Bianchi (Il Ponte Ponte a Egola),3° Fausto Barbieri (Gabbi Ponteggi Bologna), 4°Marco Parigi (Toscana Atletica Empoli) 5° Andrea Mirandola (Virtus Lucca), 1° dei veterani Modena seguito da GABBRIELLI Franco (Parco Alpi Apuane) 3° Roberto Mazzantini (La Galla Pontedera) 4° Rinaldo Bolognesi (Massa e Cozzile) mentre negli Argento il più forte è stato Silvano Fioravanti (Pontedera Atletica) su Franco Dami (Silvano Fedi Pistoia) ed Angelo Maceroni (Massa e Cozzile). Elena Jaccheri (La Galla Pontedera) è risultata la 1^della gara femminile chiudendo in 53'39”, piazza d'onore per Andrea Salas (Pro Sport Lucca), sul terzo gradino del podio Valeria Poltronieri (Circolo Minerva Parma) poi Antonella Sauto (Atletica Lamporecchio) e Michela Sotgia (La Galla Pontedera). La “solita” Antonietta Schettino (Massa e Cozzile) ha vinto tra le Veterane, al secondo posto Liuccia Grassi (Le Panche Castelquarto) e sul gradino più basso Maria Amelia Nardi (La Stanca Valenzatico)., tutti questi atleti sono stati premiati dal Sindaco del comune di Chiesina Uzzanese, che per inciso ha anche corso. Ben organizzata la corsa, un punto dove poter migliorare è la distribuzione dell' acqua ai ristori, un tavolino in più con molti bicchieri a disposizione consente una maggiore fruizione della preziosa bevanda senza dovere impegnare troppo personale nella distribuzione e che no riesce a sopperire ad un flusso troppo alto di podisti,permettetemi un inciso un Augurio di rimettersi presto nelle migliori condizioni alla nostra Amica Barbara dell' Antraccoli che sull' arrivo ha avuto un leggero mancamento, purtroppo, troppo lungo il tempo occorso perché i primi soccorsi le potessero venire in aiuto, l' ambulanza che doveva esser presente nelle vicinanze ha impiegato fin troppo per raggiungerla.


{jcomments off}

13a StraCastelnuovo

Il GP Parco Alpi Apuane organizza per sabato 28 Ottobre la 13a Edizione della StraCastelnuovo Sotto il volantino con tutte le info  

CamminiAMO... insieme

Marcia locomotoria di 1, 2, 5, 10 Km   Domenica 28 Maggio 2017   Ritrovo ore 8:00 in P.zza Umberto, Castelnuovo di Garfagnana (Lucca)Partenza alle 9:30   AMOlucca destina il ricavato per attività di volontariato oncologico a Castelnuovo di...

Ancora un podio per Jilali Jamali

In un week-end caratterizzato da poche gare, tipico dei periodi invernali in cui si privilegiano le lunghe distanze, ancora una buona prestazione per JILALI JAMALI che ha ottenuto un ottimo 3° posto alla “2 Mulini”, gara di 14 km circa...

Parco Alpi Apuane protagonista su più fronti

Ancora un week-end di corse che ha visto gli atleti del G.P. Parco Alpi Apuane – Marathon Sport impegnati su più fronti, dai cross alla corsa in montagna. Il siciliano Giorgio Scialabba, dopo un’ottima stagione in cui ha dato il massimo in...