Stampa

18/11/2012 - 32^ edizione della Maratona della città di Livorno...........buona la seconda.

Gruppo Podistico Parco Alpi Apuanebanner angolo podista
Finalmente si parte, dopo l' annullamento della settimana scorsa per avverse condizioni meteorologiche, oggi anche se non splende il sole il buon DIO ci regala almeno una giornata di tregua nell' aprire le cateratte del cielo. La giornata alquanto freschina ma nemmeno più di tanto fa presagire che potremmo fare un buon tempo,nel dire fare intendo la coppia LANDUCCI Claudio ROVAI Fabrizio che si cimenterà nella inedita ma forse azzeccata formula della "maratona in due", da qui il punto interrogativo nel titolo di apertura, anche l' avere messo la mia persona in prima posizione non è per megalomania ma per il fatto che io faccio la 30 Km e il pettorale 24/1 e l' Amico Rovai la 12, 195 col pettorale 24/2.
Stamani tutta la logistica è presso il campo scuola non dovendo consegnare pettorali e quanto altro ai molti atleti presenti se si escludono gli ultimi iscritti nella settimana corrente, qui incontriamo vari atleti del nostro sodalizio, e con sorpresa anche la consorte del nostro presidente che si cimenterà nella stra Livorno. Oggi, mio malgrado cedo alla "violenza" del mio collega di corsa e non porterò con me la fida macchina fotografica, ecco perché questo servizio sarà in onda in forma ridotta, peccato perché non capita tutti i giorni di passare all' interno della accademia navale, dove fa bella mostra di se il Brigantino che forgerà i nostri baldi giovani alla vita marinaresca, e poi prima della partenza la banda militare della FOLGORE che suona l' inno d' ITALIA,oppure immortalare le condizioni delle scarpe con cui corre l' urbanista Vignozzi vorrà dire che oggi farò l' atleta e mi dedicherò solo alla competizione, anche se a malincuore ma non posso certamente danneggiare chi corre insieme a me. Dicevamo, prima di partire L' inno di Mameli e subito dopo, senza alcun preavviso lo sparo dello starter adesso non serve più indugiare, c'è solo da correre,l ' Amico BELLETTI mi accredita di un tempo di 2 ore e 10 minuti, cercherò di fare questo tempo anche se sarà difficile, non avendo allenamenti lunghi e mirati per questa distanza (30 Km), come coppia siamo nelle mani del ROVAI che dimesticandosi nella 12 Km cercherà di dare tutto quello che ha. Il percorso che si accartoccia molto spesso su se stesso ci permette di incrociarsi e verificare la posizione, questo è anche l' occasione per incitarci a vicenda, o salutare coloro che conosciamo, talvolta con un "cinque" (termine questo preso dagli Americani e che non mi appartiene) come quando ho incrociato il "Puffo forzuto", atleta che ho conosciuto in occasione della mezza maratona di Empoli. Coprendo questa edizione della maratona tre distanze, Km 12,195, 21, 97 e 30 Km, per un buon tratto di strada non correremo in solitaria, diverso quando i molti che hanno optato per la mezza (oltre 400) porranno fine alla loro fatica, allora diventa più raro incontrare atleti sul percorso, un poco di aiuto lo ho avuto stando appresso alla GIANGRANDI Chiara, fresca vincitrice della 2^ edizione della Lamporecchio di notte, anche se poi dal 10 Km allungherà il suo passo e non la rivedrò più,in soccorso mi vengono gli Amici CHECCACCI Lorenzo e Ristori Franco che partiti dalle retrovie e con un passo sornione, ogni qualvolta il tracciato ci consentiva di incrociarci mi gridavano "arriviamo" e questo mi costringeva ad allungare il più possibile sul loro ricongiungimento e conseguente sorpasso. Forse sono partito con un andatura un tantinello allegra e negli ultimi Km cederò un poco il passo, questa la sensazione in corsa anche se poi scaricando i dati sul computer vedrò che solo per 5 Km sarò sopra i 4 minuti e 30 secondi, questo mi consentirà di chiudere col tempo di 2 ore e 10 minuti, così come preventivato da Fabio e contentissimo di avercela fatta, le ultime energie le chiamo a raccolta una volta entrato al campo scuola con gli ultimi 300 metri sulla pista di atletica, un segno di ringraziamento al cielo e di volata a fare una defaticante doccia, fin troppo calda per i miei gusti, poi al ristoro e attesa delle premiazioni. per quanto riguarda la coppia ROVAI LANDUCCI, 26^ posizione col tempo finale di 3 ore 2 minuti 42 secondi, ben altre e più alte posizioni per il duo SCURO Vincenzo ( 30 Km, 1:46:26) CHELI Giovanni ( 12, 195 Km 46 :10) piazzatisi al 2° posto tra gli assoluti, la nostra GIANGRANDI Chiara (30Km 2:06:55) con Jaccheri Elena (54:52) 4^ femminile, per quanto riguarda la mezza maratona 4^ posizione assoluta per GIANNI Roberto (1:16:30), 34^, ma 5° nella categoria veterani un grande BELLETTI Fabio, 64^ per CHECCACCI Lorenzo (1:28:01) ma era un allenamento per la prossima maratona di Firenze, 72^ PASQUINI Giacomo (1:29:00), una citazione per l' Amico Ristori Franco piazzatosi 60° col tempo di 1:27:15 ma anche per lui vale il discorso di Lorenzo, spero di non aver dimenticato nessuno del nostro gruppo, se così fosse chiedo scusa. In conclusione devo dire che si è svolto tutto nel migliore dei modi, soprattutto per quanto riguarda la viabilità dove non abbiamo incontrato nessun ingorgo e conseguentemente nessun automobilista inc.....to, forse una lacuna c'è stata al 10 Km, dove non ho visto il ristoro, fortunatamente non sono mancati gli spugnaggi e di questo ringrazio sentitamente.


{jcomments off}

13a StraCastelnuovo

Il GP Parco Alpi Apuane organizza per sabato 28 Ottobre la 13a Edizione della StraCastelnuovo Sotto il volantino con tutte le info  

CamminiAMO... insieme

Marcia locomotoria di 1, 2, 5, 10 Km   Domenica 28 Maggio 2017   Ritrovo ore 8:00 in P.zza Umberto, Castelnuovo di Garfagnana (Lucca)Partenza alle 9:30   AMOlucca destina il ricavato per attività di volontariato oncologico a Castelnuovo di...

Ancora un podio per Jilali Jamali

In un week-end caratterizzato da poche gare, tipico dei periodi invernali in cui si privilegiano le lunghe distanze, ancora una buona prestazione per JILALI JAMALI che ha ottenuto un ottimo 3° posto alla “2 Mulini”, gara di 14 km circa...

Parco Alpi Apuane protagonista su più fronti

Ancora un week-end di corse che ha visto gli atleti del G.P. Parco Alpi Apuane – Marathon Sport impegnati su più fronti, dai cross alla corsa in montagna. Il siciliano Giorgio Scialabba, dopo un’ottima stagione in cui ha dato il massimo in...