Stampa

Podissima 2012

2012 podissima Gruppo Podistico Parco Alpi Apuane Allo scoccare della mezzanotte di venerdì 22 è partita la nona edizione della gara non competitiva a staffetta denominata Podissima. Il percorso è dei più suggestivi, partenza davanti l'accademia militare di Modena ed arrivo in piazza all'Abetone. Anche la distanza potrebbe far paura: 100 km Il nostro team denominato Amici Miei era così formato:
  • Giulio Simonelli, alias Prof. Sassaroli;
  • Aldo Bazzichi, alias architetto Melandri;
  • Francesco Sarti, alias il Necchi;
  • Tiziano Pieretti, alias il Perozzi;
  • Aldo Leonardi, alias Mario Monicelli;
  • Giacomo Pasquini, alias il conte Mascetti;
Il ritrovo e la partenza è prevista per le ore 19:00 da Porcari. L'arch, Melandri è ovviamente in ritardo... Il gruppo già lo sfotte. Prima di prende l'autostrada c'è subito una brutta notizia per il prof. Sassaroli: il megafono del conte Mascetti non funziona, perchè le batterie non si sono ricaricate. Da quel punto fino a Modena è solamente un cercare le batterie a destra e manca. Ci salverà solamente un negozio di Indiani a Modena...! Ore 20:15 è l'ora degli integratori che ci devono dare la forza per affrontare la notte ed i 100 km della gara. Parcheggiamo all'autogrill prima di Bologna e tiriamo fuori, salsicce, prosciutto bazzone, salami, formaggi e vino. Dopo aver spazzolato tutto ci rimettiamo in auto e via tutta una tirata fino a Modena. Arrivati a destinazione non c'è nessuno... L'organizzazione latita, allora Mario Monicelli prende la chitarra ed intona "Tanto per scobar". Il conte Macetti inzia a ballare con una ragazza che guarda attonita quello che stiamo facendo. Ore 22:30 arriva Loll (l'organizzatore) e ci consegna le maglietta e ci dice che faremo una prima partenza a Modena ed una successiva a Maranello. Questo scombussola tutti i piani e dopo giorni passati a studiare la strategia decidiamo si sostituire il primo frazionista Arch Melandri con il Perozzi. Il perozzi fa benissimo e chiude in ultima posizione la frazione Modena - Maranello di 18 km Alla seconda partenza si presenta l'arch. Melandri. Il suo compito è duro, deve affrontare un tratto di 18 km, con una bella salita all'inizio, e dare tutto ciò che ha in corpo. La partenza è delle migliori e si piazza subito nel gruppetto di testa. La comitiva aspetta che il Necchi si sia lavato e cambiato per rimettersi in scia dell'arch. Melandri, ma qui accade subito la prima disfatta. Nell'oscurità non riusciamo a vedere il Melandri e quindi andiamo qualche km più avanti. Non appena vediamo il ns atleta lo seguiamo con il pulmino noleggiato per l'occasione e ci dice che non è più in grado di continuare perchè disidratato. Ora essere disidratati dopo 4 km di corsa alle 2:00 di notte ci sembra impossibile, ma siamo costretti al cambio dopo poco. A questo punto entra in campo il prof. Sassaroli che con una splendida prova riacchiappa il primo e da il cambio a Mario Monicelli. Mario da buon veterano delle salite non si scoraggia e tiene a bada i due fortissimi atleti che lo precedono. A questo punto siamo terzi, ma i primi sono nel mirino. L'arch. Melandri, punto nell'animo dal sarcastico Prof. Sassaroli, si rianima sul pulmino e scende nuovamente in campo. Riesce a fare una splendida prova correndo per alcuni tratti in testa ed arriva fino a Lamamocogno (912 mt slm) dopo un saliscendi iniziato a Serramazzoni (791 mt slm) A questo punto abbiamo superato la metà della gara, all'orizzonte si intravedono le prime luci dell'alba. Questo è il momento del Necchi che nullafacente per tutto il viaggio indossa le scarpe e parte per il tratto più duro di tutti: 18 km di salita e tornanti (forse il tratto più difficile e tecnico di tutta la gara) che vanno da Lama Mocogno a Barigazzo. Il suo incedere è regolare ma quei due che lo precedono vanno come missili e purtroppo li perdiamo di vista. Siamo quasi a quota 1217 msl e finalmente dopo aver guidato per più di 300 km il conte Mascetti da il cambio al Necchi. Ha solo un compito da fare (forse quello che sa fare meglio) andare forte in discesa e cercare di raggiungere Pievepelago nel minor tempo possibile. Dopo 4/5 Km di salita arriva finalmente la tanto agoniata discesa e qui va in scena una rocambolesca ripresa... Il conte Mascetti riesce ad arrivare a poco meno di 2 min. dal secondo classificato. L'arch Melandri gli da il cambio per pochi km e poi il conte Macetti riscende in campo per l'ultima parte della discesa e riporta il gruppo ad 1 min e 20' dal secondo. Il gruppo si rianima, Mario Monicelli parte da Pievepelago ed in salita tira fuori tutta la sua classe. La salita non cede mai, anzi si fa sempre più ripida! Ormai siamo a poco meno di 11 km dall'agoniata piazza dell'Abetone (1388 mt slm) e a pochi secondi dai nostri avversari. Ora è il momento di dare il massimo e caliamo la nostra arma segreta, il prof. Sassaroli che per l'occasione indossava dei calzini al ginocchio improponibili... La sua missione è di riprendere chi ci precede. Al cartello Abetone intravediamo il secondo proprio alla fine di un rettilineo. Il prof. Sassaroli lo mette nel mirino, mancano pochi, pochissimi chilometri all'arrivo (forse 2/3). Il tifo degli amici miei che seguono sul pulmino si fa sempre più incessante e crediamo nella storica ripresa. Dopo le due curve dell'arrivo dell'ovovia scrutiamo il secondo, è in difficoltà pazzesca, quasi arranca... ci crediamo!! Siamo tutti in piazza dell'Abetone ad aspettare l'arrivo del Prof. Sassaroli che purtroppo non riesce a riprendere l'avversario per soli 50mt. Siamo TERZI!! Abbiamo raggiunto la meta alle 7:41 dopo 100 km di sudore e risate. Siamo felici, affamati e in cuor nostro sappiamo di aver fatto un'impresa epica nel nostro piccolo!! Stremati ci abbracciamo e ci diamo pacche sulle spalle per complimentarci del fantastico podio! Ore 8:45 dopo la premiazione è l'ora degli integratori e tutto finisce proprio come è iniziato... Pane, "cornocchi" di salsicce, formaggio, vino e salame. I veri integratori del nostro fantastico team "AMICI MIEI...!! Tutte le gesta di questa fantastica squadra sono fotodocumentate sul blog: www.simonelliteam.blogspot.it (Com'è l'ndirizzo del sito...?!)
{jcomments off}
13a StraCastelnuovo

Il GP Parco Alpi Apuane organizza per sabato 28 Ottobre la 13a Edizione della StraCastelnuovo Sotto il volantino con tutte le info  

CamminiAMO... insieme

Marcia locomotoria di 1, 2, 5, 10 Km   Domenica 28 Maggio 2017   Ritrovo ore 8:00 in P.zza Umberto, Castelnuovo di Garfagnana (Lucca)Partenza alle 9:30   AMOlucca destina il ricavato per attività di volontariato oncologico a Castelnuovo di...

Ancora un podio per Jilali Jamali

In un week-end caratterizzato da poche gare, tipico dei periodi invernali in cui si privilegiano le lunghe distanze, ancora una buona prestazione per JILALI JAMALI che ha ottenuto un ottimo 3° posto alla “2 Mulini”, gara di 14 km circa...

Parco Alpi Apuane protagonista su più fronti

Ancora un week-end di corse che ha visto gli atleti del G.P. Parco Alpi Apuane – Marathon Sport impegnati su più fronti, dai cross alla corsa in montagna. Il siciliano Giorgio Scialabba, dopo un’ottima stagione in cui ha dato il massimo in...